Archive for the ‘stupidario scolastico’ Category

in giro per il web

28 gennaio 2010

Rubati in giro sul web e fb… se l’autrice li rivuole io li tolgo subito eh!!

😉

***

“Le Bucoliche, le Georgiche, le Neide! ;)”

IN LIBRERIA: “mi dà il RITRATTO DI DORIS DAY?”

in libreria: vorrei un libro di EL SAMORAN

in libreria #3: c’è “Il rosso e il nero” di STENDBAI?

LE PISTOLE di cicerone

stupidario – latino

27 ottobre 2009

A.”prof?”
Odio essere chiamata PROF
P.”si?”
A.”una delle frasi del compito è già tradotta sul vocabolario: Sotto il consolato di Cicerone”
P.”si ma attenta, è una traduzione libera; va bene, ma vorrei che tu mettessi subito dopo anche la traduzione letterale”
mi risponde uno sguardo perso nel vuoto e sorriso di circostanza.
P.”hai capito?”
A.”non ho capito come devo fare”
P.”scrivi la traduzione che hai trovato e poi tra parentesi mi scrivi la traduzione letterale. Puoi scrivere “lett.”: ok? ”
A.”ok prof”
***
Correggo i compiti e trovo il suo. C’è scritto così:
“Sotto il consolato di Cicerone (lett.)”

trasforma la frase

23 settembre 2009

Dalla forma attiva a quella passiva e viceversa.

“La costa era battuta dal vento”.

Trasforma. Lui scrive:

“Il vento vinse la costa”

!!!!!! li adoro !!! un sorriso in più a volte mi cambia la giornata. E poi ora ho un argomento di conversazione in più con l’amica del cuore che si è appena ricoverata. Mo’ glielo mando via messaggino….

da “lo stupidario” – il comunismo

17 settembre 2009

Porto i test d’ingresso corretti. Valutano la cultura generale e le competenze di storicizzazione. Anche spazio-temporali.

“Chi ha scritto come regione di pertinenza del “Comunismo” l’Italia, per favore si alzi in piedi.”

So che non dovrei farlo. MaryStar dice che non si fa politica tra i banchi di scuola. Ma io voglio almeno vedere la faccia chi ha dei genitori che gli hanno insegnato che l’Italia è in mano ai comunisti. Non mi devo addentrare troppo, voglio solo guardare negli occhi quest’ennesimo figlio di Berlusconi.

Il diretto interessato si alza. Un ragazzo dal viso apparentemente simpatico e sorridente. Ma chissà che gli hanno inculcato, magari che i comunisti mangiano i bambini e menomale che invece Silvio c’è.

La cosa viene accolta da una risata generale. Gaurdo gli altri. Ma come? Non c’è di mezzo la politica?

Insisto. “Vorrei sapere se era uno scherzo o cos’altro”.

Alunno: “In effetti prof. ho grosse lacune. Studio e poi dimentico.”
Io: “Guarda che non si tratta di dimenticare una lezione. Questa è cultura generale. Tu non apri quotidiano né tg da quando sei nato.”

Lui:”Ha ragione prof. Devo migliorare. Ma le assicuro che la sapevo. E fino all’ultimo sono stato incerto tra Italia e Germania”.

La classe esplode per la seconda volta e per poco gli fa pure la ola.

Inizia lo stupidario scolastico

16 settembre 2009

Lo “stupidario” è un mio nuovo tag.

Perché non posso arrivare a fine carriera senza avere annotato tutte le assurdità che ci dicono e/o scrivono gli alunni. Ma devo anche condividerli, SUBITO, con voi!

Per la serie: non solo i prof dicono castronerie…

😉

PS: GIURO di dire tutta la verità, nient’altro che la verità.

****

1. Le buone intenzioni di inizio anno

(questionario conoscitivo): “l’anno scorso sono stato bocciato ma quest’anno non voglio deludere i miei genitori e farò di tutto. A costo di studiare ogni giorno”.

2.

(test di ingresso di storia, II liceo): “cosa è un secolo?” “un periodo di tempo lungo”. “Che cos’è un millennio?” “un periodo di tempo molto lungo”.